party magazine
temi
gli eventi
le storie
la redazione
Spazi Pubblicitari
instagram
facebook
youtube

PARTY MAGAZINE

Personal Trainer

#pokerdassi

Personal Trainer



Simone Borrelli

Pt titolare palestra Eagle Gym

Dal divano al tapis roulant, il passo è breve o lungo?
Più che un passo è davvero una bella camminata, direi. Per alcuni, addirittura “verso l’inferno”, per molti, difatti, il solo pensiero di entrare in una palestra anziché prendere la strada verso casa è una vera e propria tortura; tutto sta nel superare il blocco, quando si decide di rischiare, alla fine, non ci si pente quasi mai. L’attività fisica, e di riflesso la palestra, è uno stile di vita e nel momento in cui si riesce a sposarlo quasi mai lo si abbandona più.
Tra uomo e donna… chi mostra più determinazione?
Dipende dalle fasce d’età. Fino ai 30 anni la costanza e la determinazione nel frequentare club fitness è decisamente maggiore nei maschi; la donna a quell’età ha priorità differenti e, poi, in tutta onestà, fa molta meno fatica ad essere bella, perché in moltissimi casi lo è già di suo, riesce ad appagare la propria vanità con altri sistemi e resta in forma più facilmente. Diverso è per i maschi, specie dai 18 anni si impegnano di più e utilizzano il fitness per abbellire il loro aspetto. Dopo i 30, in rimonta su determinazione e costanza, la donna recupera il gap e mostra grande tenacia.
Cibi must, cosa non può mai mancare in dispensa?
Per quanto mi riguarda più che in dispensa ma in frigo non dovrebbero mai mancare verdure e ortaggi, non sono un vegan, ma sostengo in modo banale che così come il gorilla riesce ad essere forte e possente nutrendosi di banane, l’uomo può fare altrettanto… ovviamente senza tralasciare il capriccio serale appagandolo con una bella barretta di cioccolato fondente.
Bellezza e salute, qual è il tuo motto?
Per essere belli e in salute ci vuole poco… un’alimentazione corretta e tre o quattro ore di sano fitness settimanali, ed è fatta; magari in un club che oltre a proporre servizi di qualità offre pure un ambiente sereno e piacevole dove la mente si rilassa, staccando la spina un’ora al giorno avremo di sicuro maggiori benefici!!

Imma Di Palma

Pt palestra Dei Mille 16

Dal divano al tapis roulant, il passo è breve o lungo?
Breve. L’importante è essere motivati, perché ogni iniziativa compiuta senza una forte convinzione rischia di fallire presto. Il fattore stimolante verso una sana e costante attività motoria, potrebbe essere la ricerca del benessere e della salute. In una parola, il Wellness. È necessario uno sforzo culturale importante per capire questo concetto, per rivoluzionare ciò che dovrebbe essere rivoluzionato: la salute al centro della nostra vita.
Tra uomo e donna… chi mostra più determinazione?
Da donna mi piacerebbe dire che il sesso femminile è più determinato, ma la percentuale di frequentatori dei centri fitness purtroppo è ancora a maggioranza maschile. Troppi e svariati ancora sono gli impegni, specialmente nel nostro amato Sud, che durante una giornata la donna adempie e riesce così a dedicare poco tempo a se stessa e al proprio benessere. Le poche che ci riescono, anche in barba all’idea di non accrescere troppo la massa muscolare, mostrano una forza di volontà impareggiabile che incide intensamente sui propri successi, lavorano duro e non si arrendono.
Cibi must, cosa non può mai mancare in dispensa?
La dieta di uno sportivo è costituita da una miscela di elementi, macronutrienti e micronutrienti, con dei rapporti in percentuale preferenziali per funzionare al meglio. La differenza non è nella quantità ma nella miscela. Direi allora che la nostra dispensa deve straripare di alimenti diversi proprio per fornire sempre tutte le componenti di cui il corpo ha bisogno. Nella mia non mancano mai le mandorle, che trovo ottime per gli spuntini, limitano la fame e sono ricche di proprietà benefiche.
Bellezza e salute, qual è il tuo motto?
Dovremmo tutti capire che ricercare la bellezza significa riscoprire la salute. La vera bellezza è intimamente collegata all’armonia, al benessere psico-fisico. Aggiungo che può essere visibile ad ogni età ed emergere anche tra le rughe e i capelli grigi.

Roberto Esposito

Pt co-founder e titolare palestra UNO

Dal divano al tapis roulant, il passo è breve o lungo?
La motivazione, è quello che spinge alla scelta. Naturalmente, può essere dettata da varie esigenze: può essere di natura estetica (riprendere o mantenere una forma fisica) o di natura funzionale intesa come prevenzione e salvaguardia di forme patologiche. Da tempo, infatti, è acclarato, dalla letteratura scientifica, che l’attività fisica è fonte di prevenzione e di tutela di molte malattie. In questo, il personal trainer ha il determinante ruolo del motivatore nel far perseverare il raggiungimento di tali obbiettivi.
Tra uomo e donna… chi mostra più determinazione?
Sicuramente la storia ci insegna che la donna è sempre stata più volitiva e che, se si prefigge un obiettivo, deve raggiungerlo. Ma sicuramente l’uomo, per caratteristiche genetiche e ormonali, e più propenso all’attività fisica.
Cibi must, cosa non può mai mancare in dispensa?
Più che il cibo, esiste un’alimentazione corretta e adeguata allo stile di vita che si conduce e alla propria età. Come per l’attività fisica, una corretta e sana alimentazione garantisce una buona qualità di vita. Senza essere nutrizionisti, basta usare del buon senso e considerare l’alimentazione non solo come un regime dietetico lasciandosi la possibilità, ogni tanto, di gustare qualcosa che ci gratifichi.
Bellezza e salute, qual è il tuo motto?
Non c’è un motto. Si racchiude tutto in una sola parola: benessere, come stile di vita, ovvero come uno stato di soddisfazione interiore, il risultato di un completo appagamento psico-fisico e che, quindi, richiede attenzione; non solo al corpo, ma anche alla mente e allo spirito. Wellness è salute a 360 gradi, si raggiunge attraverso l’educazione ad una regolare attività fisica, un’alimentazione equilibrata e un approccio mentale positivo. Compito del moderno personal trainer è proprio quello di mirare a questo, assicurando al proprio cliente non solo il massimo benessere fisico ma anche quello mentale.

Paride Salvatore

Pt Virgin Active, Founder Bodyfast Carducci

Dal divano al tapis roulant, il passo è breve o lungo?
Il passo è mediamente lunghissimo. Quantomeno per la maggior parte delle persone. Direi che, in alcuni casi, può essere anche una bella scalata. Naturalmente, può diventare anche una bellissima sfida. D’altro canto, una volta mossi i primi passi tutto diventa più facile, il progredire verso l’obiettivo si semplifica; e la forza di migliorare se stessi, diventa di monito e di motivazione. Tutto sta ad innescare il meccanismo; una volta avviato il motore procede spedito.
Tra uomo e donna… chi mostra più determinazione?
Nella mia esperienza, sicuramente incontro donne molto più motivate degli uomini. Ma, devo dire, ottengo maggiori successi sul versante maschile. Nel senso che, per un discorso strettamente legato alla genetica, in termini di risultati, è più semplice allenare un uomo. In ogni caso, per quel che riguarda la capacità e la testa dura, è certo che le donne ci battono 10 a 0.
Cibi must, cosa non può mai mancare in dispensa?
Una bellissima domanda, più che alimenti must, mi soffermerei su quello che non dovrebbe mai mancare nel nostro sistema di nutrizione e, quindi, nel nostro frigo. Più di ogni altra cosa, quello che non dovrebbe mai mancare è l’acqua, che non viene mai troppo considerata. È la base della nostra funzionalità biologica e della nostra capacità muscolare come del dimagrimento. Un corpo sano vede uno stato e uno strato di idratazione molto importante. Più di tutti, quindi, l’acqua è l’elemento e l’alimento che non può mancare.
Bellezza e salute, qual è il tuo motto?
Come ogni trainer sposo senz’altro il detto degli antichi, mens sana in corpore sano; bellezza e salute vanno a braccetto a pari merito. È chiaro che nella nostra era, fondata molto sull’immagine e governata dai social, la bellezza diventa determinante, ma non disdegno la salute che ha un ruolo altrettanto importante, direi che è proprio un tassello fondamentale.

articolo di Paola De Ciuceis / novembre 2019