party magazine
temi
gli eventi
le storie
la redazione
Spazi Pubblicitari
instagram
facebook
youtube

PARTY MAGAZINE

55 miliardi ‘na sera ‘e maggio

#ZibaldoneDiMimmo

55 miliardi ‘na sera ‘e maggio


Hanno detto si ‘na sera ‘e maggio i Faboulos Five del Governo del Coronavirus. Cinquantacinque miliardi inonderanno l’Italia per rialzarla, incoraggiarla, rilanciarla, proteggerla e stupirla. Sono apparsi in tv, e hanno parlato in prima serata, il premier Giuseppe Conte in azzurro elettrico e cravatta blu con piccolo tricolore, il ministro delle finanze Roberto Gualtieri (cacc’’e sord), il ministro dello sviluppo pentastellato Stefano Patuanelli, il ministro delle politiche agricole Teresa Bellanova con capello contorto rosso-rame, pendagli verdi e una lacrima sul viso, il ministro della salute Roberto Speranza, ‘o bellillo.

Dopo 19 giorni di discussioni e opposizioni, patimenti e cedimenti, virgole, numeri, avverbi e codicilli, che hanno afflitto la maggioranza di governo, l’atteso Decreto del Rilancio è venuto fuori nell’imponenza delle sue novecento pagine miliardarie di aiuti, soccorsi incentivi e incoraggiamenti che Conte e i quattro di Conte hanno illustrato a 21 pollici a un Paese stremato che, in altri tempi, alla stessa ora era rallegrato da “Carosello” e, in questi tempi di Coronavirus, viene afflitto da premesse e promesse, numeri e algoritmi, curve, picchi ed erre con zero.

Miliardi a pioggia, a raffiche, a catinelle per aiutare tutti a risollevarsi dalla crisi pandemica, nessuno escluso, in un elenco infinito che comprende i primi e gli ultimi, i penultimi, gli anelanti, i postulanti, gli astanti, gli ottimisti, i pessimisti, gli automobilisti, quelli che sarà loro il regno dei cieli, i piezz’’e core, gli uomini di buona volontà, isso e issa senza ‘o malamente, insomma l’intera Italia dei dispiaceri, stressata, impoverita, l’Italia che il virus infuria, il pane manca e su Conte sventola bandiera bianca.

Insensibile alla crisi e al Decreto del Rilancio, la vita continua fuori dal Coronavirus. Sculettano le quattro ragazze quattro di Flavio Insinna all’Eredità su Rai1. Sveva Sagramola mostra animali e lagune. Paolo Bonolis chiama avanti un altro. Barbara D’Urso, insegnante di lavaggio delle mani, si destreggia fra Nina Moric e il Favoloso stalker perché la vita è così, in diretta, persino con Silvio Berlusconi ”il presidente”, in una memorabile ospitata telefonica, come sta presidente, sto bene, altri stanno male, il mio pensiero va a, aspetterei a dire che, ripartire con attenzione, le norme sono confuse, ridurre le tasse, siamo europeisti, il governo governi, buonasera, chiamatemi ancora. Anna Falchi, 48 anni, showgirl anni Novanta, nata a Tampere (Finlandia), pronta a spogliarsi se la Lazio vince lo scudetto, raggiunge l’affetto stabile Andrea Ruggeri, 49 anni, romano, deputato di Forza Italia festeggiando a champagne e fragole. Benedetta Parodi in Caressa cucina. Alessandro Borghese consiglia. La vaporosa milanese di Legnano e di un metro e 65 Antonella Clerici non ci prova più col cuoco. E techetechetè, techetà.

Ma qualcosa ancora non va. Causa Coronavirus, viene messa in quarantena a Napoli la Figurina Panini, Enrico Panini, vice-sindaco risultato positivo al tampone del sindaco Luigi de Magistris, quello di dove vai se la bandana non ce l’hai, che crea, sostituisce, innalza e decapita, più fatale del Covid-19, più di trenta assessori assunti e licenziati in dieci anni, la pandemia di Palazzo San Giacomo.

di Mimmo Carratelli / 14 maggio 2020